Bomba a Milano: era falso l’allarme al Sole 24 Ore

Hanno dovuto attendere che i controlli giungessero a termine, intorno alle 14. Poi, quando le verifiche hanno dato esito negativo, i lavoratori del Sole 24 Ore, fatti evacuare questa mattina a causa di un allarme bomba, hanno potuto rientrare nella sede del quotidiano. La vicenda era iniziata quando, come ricostruire una nota del giornale, “alle 10.15 un uomo con accento straniero ha chiamato il centralino e ha detto: ‘Abbiamo messo bomba vostra sede, abbiamo messo bomba vostra sede'”. L’allerta aveva riguardano anche la sede della concessionaria pubblicitaria del gruppo, la Pwc Spa.

A quel punto i responsabili dell’azienda avevano avvertito le forze dell’ordine, che hanno fatto lasciare la sede per un controllo affidato agli artificieri. Molte le persone che si trovavano all’interno dato che, oltre al personale, c’era anche un evento molto affollato. I primi a dare la notizia dell’allarme bomba erano stati gli stessi cronisti del gruppo editoriale. Simone Spetia di Radio 24 aveva postato l’immagine che vedete in questa pagina. Nella sua pagina Twitter, poi sono stati pubblicati tutti gli aggiornamenti minuto per minuto.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto