Macchine del pane: un test boccia 6 modelli su 16

Su sedici modelli di macchine per il pane, sei non hanno passato il test di Altroconsumo perché, tra i vari problemi censiti, c’è quello diffuso della temperatura troppo alta, ben sopra i 100 gradi, che espone a scottature quando si tocca lo sportello. E le disposizioni imposte dalla legge sulla sicurezza tecnica? Per essere in regola, spiega la rivista, è sufficiente inserire una dicitura sul foglietto d’istruzioni tipo “attenzione superfici calde, pericolo di ustione”.

L’escamotage sul libretto d’istruzioni

Vediamo più ne dettaglio alcuni passaggi a proposito delle considerazioni a valle del test. “È inaccettabile sia che esista questa scappatoia”, scrivono ad Altroconsumo, “sia che produttori in grado di fare macchine sicure continuino a vendere apparecchi pericolosi. Questo escamotage, a nostro avviso, non dovrebbe essere consentito”. Anche perché, secondo le considerazioni elaborate dopo il confronto, sarebbe possibile acquistare prodotto sicuri risparmiando anche 100 euro.

I parametri del confronto tra i modelli

Tra i parametri presi in esame per i sedici modelli, compaiono il numero di programmi, la dimensione pagnotta, il suo costo in termini di acquisto degli ingredienti, la disponibilità di accessori, come i dosatori, e il numero di lame impastatrici. Se dal punto di vista del puro prezzo della macchina, quella più conveniente risulta la Carrefour Home Hbm2214-12 (intorno ai 40 euro), quelle più dotate dal questo punto di vista sono la Imetec 7277 Zero Glu e la Panasonic Sd Zb2502, ma il costo in questo caso sale sopra i 150 euro.

Il modello migliore non dipende dal prezzo

Ma rimane il problema della temperatura, che non riguarda tanto la fascia di prezzo, dato quello di alcuni modelli bocciati varia tra i 150 e i 160 euro. E nemmeno dal numero di programmi, diponendone di una gamma che va dai 12 e ai 15. E in fatto di rischio ustioni anche sulle superfici di plastica, afferma Altroconsumo: “Chiediamo ai produttori di impegnarsi maggiormente e a voi di evitare di acquistare uno di questi apparecchi”. Oltre che imparare a usarli in modo sicuro. E a questo proposito, è stato creato un video tutorial per i consumatori.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto