Allerta neve, cancellati 35 treni nel Nord-Ovest (il meteo)

L’allerta neve sta paralizzando l’Italia, soprattutto lungo la dorsale appenninica.

In mattinata nevica intensamente sulla A1 Milano-Napoli tra Rioveggio e Barberino di Mugello. Per agevolare le operazioni dei mezzi antineve è in atto il divieto temporaneo di transito per i veicoli pesanti con massa superiore a 7,5 tonnellate sulla A1 in direzione di Bologna tra Milano sud e Terre di Canossa, tra Modena sud e Rioveggio verso Firenze; verso Bologna tra Firenze nord e Pian del Voglio e su tutto il Raccordo di Casalecchio in direzione A1.

Queste le previsioni di SkyMeteo24.

 

I Tir bloccati tra Lodi e Piacenza

I veicoli pesanti vengono momentaneamente fermati sulla A1 tra Lodi e Piacenza Nord verso Bologna, tra Modena nord e Modena sud in direzione Bologna dove si registrano 3 km di coda, tra il bivio con la A14 e quello per Casalecchio verso Firenze, tra Firenze Scandicci e Firenze nord in direzione Bologna con 6 km di coda, tra Valdarno e Incisa verso Firenze (4 km di coda) e sulla A14 tra Faenza ed il bivio per Ravenna verso Bologna.

I veicoli pesanti provenienti da Milano e diretti a sud possono utilizzare la A15 Parma-La Spezia poi la A12, quindi la A11 Firenze-Pisa nord in direzione di Firenze e poi la A1 verso Roma.

 

35 treni cancellati tra Genova, Torino e Alessandria

Disagi anche per chi viaggia in treno. A causa dell’allerta 2 per neve, Trenitalia ha fatto scattare per l’intera giornata di giovedì il “Piano neve e gelo” sulle linee Genova-Acqui Terme, Savona-Torino e Savona-Alessandria che comporta 35 cancellazioni. Sono 12 i treni cancellati sulla Genova-Acqui Terme e 23 sulla Savona-Torino e Savona-Alessandria. Tutti i treni in circolazione sulla Torino-Savona effettueranno tutte le fermate tra Fossano e Savona.

 
Acqua alta a Venezia

Centro maree del Comune di Venezia ha rivisto al rialzo, da 130 a 135 centimetri sopra il medio mare, il picco di acqua alta previsto per giovedì. Si tratta di una marea molto sostenuta, quinto livello (codice arancio) su una scala di sei valori. A Ustica, intanto, l’isola resta isolata da dieci giorni. La situazione sta iniziando a complicarsi poiché scarseggiano viveri e soprattutto i medicinali. Dalla sala operativa del 118 è stato mandato un elicottero coi farmaci per i pazienti sottoposti a terapia.

 

Esonda un torrente a Ladispoli

A causa delle forti piogge, nella notte a Ladispoli, vicino a Roma, è esondato il torrente Vaccina. I pompieri hanno soccorso alcuni automobilisti rimasti bloccati a causa dell’allagamento delle strade. L’esondazione è avvenuta all’altezza di via Cesare Battisti e l’acqua ha raggiunto i venti centimetri circa nelle strade vicine.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto