Arriva la super-cioccolata, dà più energia grazie alle banane

Ecco una notizia che piacerà ai golosi di tutto il mondo. Scienziati australiani hanno sviluppato una speciale tavoletta di cioccolata per aiutare nei pasti i soldati in azione e senza una sosta. Mangiare in condizioni di combattimento non è facile, ma dovrebbe rendere tutto più efficace e più piacevole grazie alla nuova cioccolata “extended energy”, formulata dal Centre for Food Innovation con la collaborazione dell’University of Tasmania, dell’Ente nazionale di ricerca Csiro e del Defence Science Technology Group (Dstg).

 

Farina ricavate da banane acerbe e da banane platano

Il nuovo prodotto, che contiene farina ricavata da comuni banane acerbe e da banane platano ad alto contenuto di amidi, è concepita per dare energia per periodi lunghi, invece dell’effetto di breve durata dello zucchero, spiega lo scienziato del Dstg, Paul Capella. “C’è bisogno di un alimento che rilasci energia lentamente, in modo che la persona resti concentrata e vigile durante missioni estese”.

 

Un amido resistente, che si digerisce in più tempo

Il frutto non maturo contiene un amido resistente, che richiede più tempo a essere digerito, rispetto allo zucchero di un frutto maturo, spiega Capella.

“Procede lentamente nell’intestino e la produzione di energia può durare fino a 10 o 12 ore”. La supercioccolata è stata già sperimentata e “promossa” da forze speciali australiane in termini di sapore, consistenza, aroma e anche confezione.

 

Ancora tre anni di test

“L’unico commento che abbiamo ricevuto dai soldati è che vorrebbero delle tavolette più grandi nelle razioni, o almeno un maggior numero”, ha osservato Capella. I test proseguiranno per altre tre anni, prima che le tavolette siano approvate e incluse nelle razioni di combattimento. Gli studiosi prevedono che il nuovo prodotto diventerà popolare anche tra salutisti e atleti di resistenza. Sarà anche sperimentata una versione con prebiotici e probiotici, che migliorano la salute intestinale e prevengono colite e sindrome dell’intestino irritabile, oltre a potenziare il sistema immunitario.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto