Tasi, la tassa sulla seconda casa scade il 18 giugno: chi deve pagarla

Tassa sulla seconda casa: si avvicina la scadenza per il pagamento dell’acconto. C’è infatti tempo fino al prossimo 18 giugno per versare la prima rata della Tasi (Tassa sui servizi indivisibili), che va saldata entro il 17 dicembre prossimo.

Chi la deve pagare

La Tasi è un’imposta locale e il suo importo varia in base al Comune in cui si trova l’immobile (attenzione perché non riguarda l’abitazione principale, fatte salve le case di lusso). La devono pagare i proprietari, gli affittuari e chi usufruire della casa anche a titolo gratuito. Inoltre sono previste agevolazioni.

Le agevolazioni previste

Tra le agevolazioni, compare lo sconto del 50% sulle abitazioni concesse in comodato d’uso gratuito a un parente di primo grado in linea diretta. Il proprietario della casa, tuttavia, deve avere un altro immobile nello stesso comune, immobile censito come abitazione principale. Sconto invece del 75% per contratti agevolati con una durata di 3 anni più 2 di rinnovo e affitto a studenti universitari per più di 6 mesi. Si aggiungono i contratti transitori da 1 a 18 mesi, ma solo laddove valgono i cosiddetti “accordi territoriali” (si tratta delle aree metropolitane di Roma, Milano, Venezia, Bologna, Napoli, Genova, Firenze, Torino, Catania, Bari, Palermo, e nei comuni che vi confinano).

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto