Pisa: picchiava e insultava i bambini, arrestata una maestra, sospese due colleghe

Dopo il caso di Pavullo sul Frignano, registratosi nei giorni scorsi, un’altra educatrice è finita agli arresti domiciliari. Ha 59 anni ed è stata arrestata con l’accusa di maltrattamenti nei confronti di 9 bambini di un asilo nido del pisano. Sonia Ori – questo il suo nome, la vedete nella foto in alto – a è stata consegnata agli arresti domiciliari. Due sue colleghe sono state sospese.

La Ori è nata a Sillano (Garfagnana) ed è stata accusata di maltrattare i bambini di un asilo nido di Pisa. I militari hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare: la donna su disposizione del gip è stata posta agli arresti domiciliari.

La telecamere hanno registrato “sequenze drammatiche”

Durante le indagini, telecamere e microspie installate all’interno della struttura hanno ripreso violenze e minacce: “Le sequenze sono drammatiche”, hanno sottolineato i carabinieri.

aaaaasilop

Le indagini partite a novembre

Le indagini sono state avviate nel novembre scorso, dirette dal procuratore Alessandro Crini e dal sostituto Aldo Mantovani, e hanno preso spunto da alcune segnalazioni su presunti abusi commessi nel nido.

Le intercettazioni audio-video determinanti

Sarebbero state poi “determinanti” le intercettazioni video-ambientali da cui sarebbero emerse “drammatiche sequenze” di vessazioni fisiche e morali inferte ai piccoli: schiaffi al volto ed alla testa, sculacciate; alcuni bambini sarebbero stati forzati a mangiare fino a provocarne il pianto. Secondo gli investigatori, sarebbero stati “innumerevoli” gli episodi in cui i piccoli sarebbero stati colpiti alla testa, in un caso anche con un piatto.

Nella foto sopra un frame delle registrazioni dei carabinieri.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto