“Ci sono tanti abusi e Tom Cruise messia”: Leah Remini contro Scientology (video)

Leah Remini non è solo un’attrice vista in alcuni film e molte serie tv come Friends e In the motherhood, ma è stata anche per 30 anni una esponente di Scientology, il culto fondato da Ron Hubbard che ha radunato personaggi del calibro di Tom Cruise e John Travolta e contro cui spesso è stato puntato il dito. Stavolta è stata lei a farlo sulla chat Reddit Ama (Ask me anything) presentando la serie tv del canale americano A&E, “Leah Remini: Scientology e le sue conseguenze” (sotto il trailer in inglese).

“Persone sottomesse e ridotte al silenzio”

Dopo aver abbandonato l’organizzazione, ha preso una decisione: raccontare cosa avviene all’interno e parla di maltrattamenti, abusi e pressioni sugli adepti anche dopo che ne sono usciti. Occorre “una maggiore consapevolezza. Svelare la verità. Non lasciare che [Scientology] continui a costringere le persone al silenzio e alla sottomissione”, ha detto Leah Remini.

a-cruise-scientology

Il ruolo di Tom Cruise

I problemi si sono già manifestati, nonostante il network televisivo non si sia fatto intimidire. Problemi che riguardano una richiesta di all’attrice da 1,5 milioni. Motivo: Leah Remini tenta di danneggiare l’immagine del culto. In particolare per le affermazioni su Tom Cruise e sul suo ruolo. “È considerato un messia”, secondo l’attrice, “e gli adepti credono che stia cambiando da solo il pianeta”.

a-remini02

“Vip e lavoratori vessati”

E poi c’è l’importanza dei vip. “Venivamo serviti in maniera differente”, ha detto Leah Remini, “avevamo supervisori che venivano a farci i corsi a casa, offrendo orari speciali solo per le celebrity. Molte volte c’erano membri di Sea Org (ordine religioso imparentato con Scientology) che lavoravano per i vip nelle loro abitazioni, alle loro dipendenze personali. Ricordo un caso in cui un membro di Sea Org lavorava per circa 25 dollari alla settimana orari assurdi, costretti a essere interrogati se commettevano qualche errore con il personaggio famoso per cui lavoravano”.

“Ti fanno il lavaggio del cervello”

Ma secondo lei ci sarebbe anche dell’altro. “Da subito, all’inizio del processo di lavaggio del cervello, la ‘tecnologia’ di Ron Hubbard ti insegna che le fonti esterne (le news, internet, i libri, le riviste) sono tutte bugie. L’associazione dei medici americani e quella degli psicologi, così come tutti i governi, non danno a Scientology il riconoscimento che gli spetta dato che ha come ‘missione’ proprio quella di guarire le persone”. E nemmeno ai bambini sarebbe concesso un trattamento adeguato.

“Bambini trattati come adulti”

“I bambini sono visti come vecchi spiriti in piccoli corpi che sono tornati a Scientology, vengono trattati proprio come gli adulti”, ha spiegato l’attrice che ammette: “Quando avevo 16 anni e lavoravo per un membro ‘senior’, lui ebbe rapporti sessuali con una nostra amica mia coetanea. E la ‘chiesa’ risolse la questione internamente. Tutti gli abusi sono affrontati all’interno della ‘chiesa’ in quanto è considerata un’azione nemica all’organizzazione quella di denunciare un altro membro”.

La risposta di Scientology: “Falsità”

non si è fatta attendere: “Leah Remini ha più volte denigrato e sfruttato la sua fede precedente per il profitto, con una serie di trovate pubblicitarie fallite, che culminano con il suo reality show televisivo in cui un cast di bugiardi confessi per fare qualche dollaro hanno raccontato per anni diverse versioni degli stessi falsi racconti di abusi”.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto