Firenze: bambino malnutrito all’ospedale, indagati i genitori vegani

È stato ricoverato in stato denutrizione all’ospedale pediatrico Meyer di Firenze e i genitori entrambi vegani di un bambino di 11 mesi sono stati indagati per maltrattamenti. Un atto dovuto, fanno sapere gli inquirenti, per consentire loro la nomina di periti in caso di accertamenti non ripetibili. Ma che il piccolo, per i medici, fosse in condizioni precarie è fuor di dubbio tanto che lo hanno sottoposto a terapie con vitamina B12 e a una dieta composta da pappe semisolida.

Ora è fuori pericolo, ma la degenza sarà lunga

Ora il bambino è in via di miglioramento ed è stato dichiarato fuori pericolo, ma rimane da chiarire se lo stato in cui è stato ricoverato lascerà segni. “Credo che bisognerà aspettare un’età tra i 3 e i 4 anni per stabilire se il bambino ha subito danni permanenti a causa della sua malnutrizione”, ha detto all’Ansa Giovanni Federico, il pediatra dell’ospedale Cisanello di Pisa che ha curato il bambino di 11 mesi poi trasferito al Meyer di Firenze. Inoltre, ha affermato ancora il medico, la degenza “non sarà breve e intanto dovremo accertare se c’era un pediatra scelto dalla famiglia che seguisse, e in che modo, il lattante”.

“I genitori hanno capito di aver sbagliato la dieta del figlio”

Il bambino aveva iniziato ad accusare una serie di malesseri ed “è stato un pediatra, ma non quello curante, a consigliare i genitori a rivolgersi all’ospedale. Loro stessi hanno capito di avere sbagliato la dieta per il figlio e hanno subito acconsentito che somministrassimo al piccolo un regime alimentare con omogeneizzati a base di pesce e carne”. Più nello specifico, ha aggiunto Giovanni Federico, il piccolo “non riusciva a stare seduto né ad afferrare alcuni giocattoli e siccome aveva rifiutato il cibo vegetale che i genitori gli davano la madre lo allattava esclusivamente al seno, ma dal sesto mese questo regime alimentare è del tutto insufficiente”.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto