Giallo ai Parioli, la fidanzata ammette: “La scritta sul petto è mia, ma era un gioco”

Ha ammesso, dopo aver inizialmente negato, di aver scritto sul petto lei quella frase che, ora, suona sinistra: “Mi hai lasciata sola, mi vendicherò”. E.G., 23 anni, è indagata per la morte del fidanzato Giuseppe De Vito Piscicelli (nella foto di apertura): l’accusa, dopo la contestazione dell’omicidio colposo, è stata trasformata in morte come conseguenza di altro reato (in questo caso cessione di sostanze stupefacenti, forse metadone).

“Non so se era morto”

A giustificazione della frase scritta sulla schiena del ventiduenne, trovato morto probabilmente a causa di un’overdose, la giovane, anche lei con problemi di tossicodipendenza, ha detto: “Un gioco, per me era solamente un gioco. L’ho scritta con il pennarello, mica con il rossetto”. A un certo punto, dopo l’ultima notte trascorsa insieme, la ragazza se n’è andata e a proposito del fidanzato aggiunge: “Per me non era morto, non lo so, non lo so”. Pensava che dormisse, ha dichiarato anche.

L’ultima frase su Facebbok

Ora sarà l’autopsia a stabilire le esatte circostanze del decesso di Giuseppe De Vito Piscicelli. Solo pochi giorni fa aveva scriveva su Facebook: “Bisogna lottare tutti i giorni, per tutta la vita, per non lasciarsi andare”. Alla fine non ce l’ha fatta, dopo aver lottato negli ultimi 7 anni con la tossicodipendenza.

Giallo ai Parioli: “Mi hai lasciata sola, mi vendicherò”: indagata una ventenne, le notizie del 2 maggio 2018

Giallo a Roma. Sono in corso indagini sulla morte di un ragazzo di 22 anni, Giuseppe De Vito Piscicelli, figlio di una famiglia aristocratica napoletana. Il suo corpo è stato trovato dai genitori nella tarda mattina di martedì 1° maggio, a ridosso di mezzogiorno nell’appartamento in cui viveva in viale di Villa Grazioli, in zona Parioli.

Aveva passato la notte con una ragazza

Il giovane, stroncato forse da un mix di alcol e droga, è stato trovato morto nella sua camera, dove aveva passato la notte con una ragazza conosciuta in una comunità di recupero. Sul petto c’era una scritta con un rossetto: “Mi hai lasciato sola mi vendicherò”. Inquietante il fatto che avesse ancora il pigiama addosso, dopo aver passato – verosimilmente – la notte con la ragazza.

Si cerca la giovane

Gli agenti della squadra mobile di Roma sono alla ricerca della ventenne che, dopo aver visto il giovane senza vita, invece di lanciare l’allarme si sarebbe data alla fuga. La giovane, 23 anni, al momento è indagata per omicidio colposo.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto