Popcorn Time: bloccato da Genova il cinema “pirata” (come si aggira il black out)

Un altro sito pirata è finito sotto sequestro. Ieri la Guardia di Finanza, su ordine della Procura di Genova, ha chiesto ai provider di impedire l’accesso ai siti dove si scarica Popcorn Time. Il sito è noto agli habitué dei film pirata, perché consente di scaricare un programma per vedere gratuitamente film in streaming. I film disponibili sono migliaia, spesso con sottotitoli in diverse lingue.

 

Il Black out da stamattina
Fino a ieri era ancora possibile scaricare il software, ma da stamattina gli indirizzi web Popcorntime.io, Popcorn-time.se e Popcorntimeitalia.com risultano irraggiungibili dall’Italia. È invece ancora possibile entrare nei siti dagli altri paesi.
Popcorn Time mette in contatto gli utenti attraverso la rete BitTorrent: il risultato finale è comunque quello di vedere subito il film senza bisogno di aspettare la fine del download. Questo fino a ieri.

 

Lo stratagemma: cambiare i codici DNS

Esiste però un modo per aggirare il problema, come ci ha spiegato via Twitter Franco Cimati, appassionato di nuove tecnologie. “Per potere accedere al sito basta cambiare i dns del provider (si tratta di un codice che identifica il provider, ndr.), con quelli di Google, che sono 8.8.8.8 e 8.8.4.4”.

Come fare? Il procedimento cambia con il sistrema operativo, “trovate diversi video su Youtube che spieganop come fare”, suggerisce Cimati. Basta digitare sulla striscia della ricerca “trovare dns di Google”. Un video tra tanti può essere quello qui in basso,  per chi usa il sistema operativo Windows. “Una volta fatto, chiudere e riaprite il browser, e accedete sempre al sito ufficiale”, dice l’esperto.

 

 

 

 

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto