Il marito vuole fare sesso 20 volte al giorno e lei scappa dai carabinieri

Non ne poteva proprio più e così un’infermiera trentatreenne di Vigevano, in provincia di Pavia, ha deciso di rivolgersi ai carabinieri. Ma i militari della caserma di via Castellana non si aspettavano di sentire una ragione del genere: il marito, di un anno più grande di lei, l’ha costretta a fuggire di casa perché vuole sempre fare sesso, anche 20 volte al giorno. “Dovete fermarlo”, ha chiesto la donna ai carabinieri che di certo, quando l’hanno vista arrivare, pensavano fosse una storia di violenze domestiche più “tradizionali”.

Il marito aveva avuto problemi sessuali di recente

La baldanza del marito, ha spiegato l’infermiera, era iniziata dopo aver risolto – a dire dell’uomo – problemi sessuali che si erano presentati di recente e di pari passo erano diminuiti tenerezza e affetto negli approcci che tentava. Il quotidiano La provincia pavese racconta che la moglie ha provato a parlarci senza risultato e così ha domandato ai carabinieri di spiegare al coniuge che una vita erotica di quel livello va oltre il “dovere coniugale”. Lei, stremata, ha bisogno inoltre di riposare, lavorando su turni in una struttura sanitaria. C’è voluta un’ora ai militari per calmare la donna e poi hanno incontrato il marito invitandolo a essere meno insistente e magari anche un po’ meno rude nell’avvicinarsi alla moglie.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto