Wta Finals: Radwanska-Kvitova 6-2, 4-6, 6-3, Aga trionfa e riscrive la sua storia

Una Radwanska perfetta, una Kvitova che stenta ad entrare in partita e si fa mettere subito sotto per 5-1 e così la finale del Wta di Singapore prende l’ennesima piega inattesa. La polacca (nella foto in basso e in apertura) lo chiude sul 6-2 e mette la premersa per un successo mai avuto in carriera.

aaaakvit

Una Kvitova (nella foto dopo il match) diversa inizia il secondo set, non vuol mollare questa finale. Ritrova sicurezza al servizio e riesce a conquistare il pareggio con un 6-4. Si decide tutto al terzo set, che però comincia  agirare ben presto dalla parte di Aga, che vince il titolo più importante della sua carriera, chiudendo sul 6-3. L’assenza di Serena Williams ha permesso di miaschiare le carte di questa finale, poi “liberata” ulteriormente dall’eliminazione di Maria Sharapova.

La Kvitova ha vinto, nel 2015, la sfida con la Radwanska, giocata lo scorso agosto a New Haven sempre sul cemento. Sono 17 i titoli sinora conquistati dalla Kvitova, 16 per la Radwanska. Entrambe sono alla quinta partecipazione alle Wta Finals. Petra ha già vinto il trofeo nel 2011 imponendosi in finale su Victoria Azarenka. Prima finale per Aga e subito arriva la prima insperata vittoria.

aaaagatre

Il breve sodalizio con Martina Navratilova

La Radwanska aveva provato a mettere nel suo staff una supercampionessa come Martina Navratilova (nella foto in basso) per migliorare la sua qualità. Ma l’intesa è durata pochi mesi.

Con un comunicato pubblicato sul suo profilo Twitter, Radwaska si è detta grata dei mesi passati insieme all’ex n. 1 del mondo, vincitrice di 167 titoli in singolare e 177 in doppio.

Agnieszka Radwanska si separa da Martina Navratilova

Secondo quanto comunicato da Aga, alla base della separazione ci sarebbe stata l’impossibilità da parte di Navratilova di poter lavorare costantemente al suo fianco e di potersi dedicare al 100% a questo progetto. Ma queste sembrano scuse per un’intesa che non è stata trovata tra la vecchia e la nuova tennista. Radwanska ha anche ringraziato Navratilova per il periodo passato insieme ed ha aggiunto che le due resteranno per sempre amiche dopo questo breve percorso che ha visto Navratilova affiancare la tennista polacca come coach.

 

La finale che non ti aspetti

La finale che non ti aspetti. Il Wta di Singapore vedrà oggi di fronte due finaliste che nessuno pronosticava: la ceca Petra Kvitova contro la polacca Radwanska (entrambe le contendenti nella foto in apertura). Già era difficile immaginare una delle due in finale, due addirittura era inimmaginabile. Visto com’è andata, la Pennetta poteva farcela a giocarsi meglio le sue carte. Ma l’impressione è che la scelta di giocare i tornei in Cina per conquistare ancora punti non è giovata alla brindisina.

Escluse dalla finale Sharapova e Muguruza, favoritissime alla vigilia delle semifinali.

La finale andrà in onda su Supertennis.tv a partire dalle 11,30. Favorita la Kvitova che ha sconfitto 6 volte su 8 negli scontri diretti la Radwanska, che peraltro per la prima ovlta gioca una finale di questo livello.

 

aaaaakvitova

La Kvitova vince in soli due set con la Sharapova: le partite di ieri

 

La Kvitova ha vinto in due set battendo la Sharapova con 6-3, 7-6. Clamoroso, a conferma di tutto il resto, l’andamento del seocndo set. La russa, infatti, era avanti prima 4-0 e poi 5-1, ma ha lasciato campo alla Kvitova, che non le ha consentito più di venire a capo della partita, prima portandosi sul 6-5 e poi aggiudicandosi facilmente il tie break.

La Sharapova aveva domato Flavia Pennetta con le altissime percentuali positive di servizio. Invece oggi non è riuscita a ripetersi. La Kvitova, che ha vinto una sola partita nel girone di qualificazione, si trova a giocarsi il titolo contro una Radwanska che finora ha vinto solo 2 partite delle otto giocate contro Petra.

Vanno a casa Muguruza e Sharapova che finora erano imbattute.

La finale di Singapore si giocherà domani alle 11. poi calerà il sipario sulla lunga stagione del tennis femminile.

 

Ko una pronosticatissima Sharapova

Ancora una sorpresa da Singapore. Una pronosticatissima Sharapova perde il primo set con Petra Kvitova, che è arrivata per il rotto della cuffia (e il conteggio dei set vinti) tra la prima quattro.

Ma la forma della tennista ceca è cresciuta con il passare dei giorni, al punto che il primo set l’ha vinto con il netto punteggio di 6-3 per Petra (nella foto in basso). Una finalissima Radwanska-Kvitova farebbe felici gli scommettitori dell’impossibile.

 

La Radwanska è già in finale

Aga Radwanska riesce a conquistare la finale delle Wta di Singapore, in tre set e perdendo il primo. Il terzo set finisce 7-5 per la polacca, dopo l’ennesima rimonta della Muguruza che ha raggiunto l’avversaria sul 4-4, prima dell’allungo della polacca che ha strappato il servizio alla spagnola sul 6-5 conquistando il successo.
In passato solo Venus Williams aveva raggiunto la finale al masters dopo aver vinto una sola partita nei round robin: era il 2009, Nessuna ha però, con queste premesse, ha mai vinto il titolo.Ora la Radwanska attende l’esisìto della sfida tra Maria Shaparova e Petra Kvitosa per conoscere il nome della sua antagonista in una finale che, quando è iniziato questo torneo, nessuno le profetizzava. Ma la finale se l’è conquistata meritatamente con un bellissimo match in cui la Muguruza è stata capace di tenerle testa con altrettanta bravura (e socntanto anche il fatto che a Singapore gioca anche il doppio).

 

Sconfitta Garbine in tre set

Sono iniziate a Singapore le partite di semifinale delle Wta Finals. Le prime a scendere in campo sono state stamattina Garbine Muguruza e Agnieszka Radwanska (nella foto in basso). È partita meglio la polacca che conduceva nel primo set, poi la partita si è riequilibrata sul 4-4, come mostra la foto in apertura. L’equilibro si sposta anche sul 5-5. Ma il 6-5 è appannaggio dlela tennista di Cracovia. Grande confronto di smorzate tra le due giocatrici nel 12° gioco. Prevale Garbine: 30-15. Un punto annullato ingiustamente alla Muguruza, che conquista comunque prima il 40-15 e poi il 6 a 6. Tie break per assegnare il set. I primi tre punti sono della Radwanska: 3-0 per la polacca. Altri due punti e si va sul 4-1. Ma Garbine oggi recupera sempre: 5 pari anche nel tie break. E alle fine conquista il punto. Bellissimo set. Ma la Radwanska ha molto da rimpiangere.

 

Il secondo set, con la Radwanska avanti 4-0, ma poi…

Radwanska apparentemente implacabile nel secondo set. La tennista polacca si porta sul 4-0, ma poi comincia a sbagliare e la Muguruza la rimonta, con una serie di game a zero: incredibile 4-3. Ma la Radwanska reagisce, si aggiudica il suo servizio e si porta sul 5-3. Tre occasioni per il 5-4 della Muguruza nel 9° game, ma la polacca gliele annulla tutte e tre. E poi si conquista un set point subito dopo. Stavolta vince per la prima volta in carriera un set in una semifinale di un Master: 6-3 per lei. Si va al terzo set.

Diretta sempre su Supertennis.tv (anche streaming).

Seguirà alle 11,30 un’altra bella sfida tra la russa Maria Sharapova e la ceca Petra Kvitova. In mattinata si decideranno, quindi, le finaliste.

 

Ieri la conclusione del Gruppo bianco

Con Maria Sharapova e Agnieszka Radwanska – che hanno chiuso al primo e al secondo posto del Gruppo Rosso – oggi è tornato in campo il Gruppo Bianco per definire le ultime semifinaliste.

Nella prima sfida la spagnola Garbine Muguruza ha sconfitto per 6-4 4-6 7-5, dopo oltre due ore e mezza di gioco, Petra Kvitova. Garbine si è aggiudicata il primo posto nel girone e per lei sabato in semifinale ci sarà la Radwanska (la Muguruza è avanti 4-2 nei precedenti).
A sorpresa, nel secondo match, la ceca Lucie Safarova ha battuto per 6-4 6-3, in poco meno di un’ora e mezza, Angelique Kerber (alla tedesca bastava un set per proseguire la sua corsa al Masters, ma come la Pennetta ieri non ce l’hafatta a conquistarlo). La Safarova ha consentito così alla connazionale Kvitova un’inattesa qualificazione alle semifinali. Avrà di fronte Maria Sharapova (la russa è avanti 6-3 nei precedenti).

 

Bellissimo il terzo set della Muguruza

Con un bellissimo dodicesimo game, Garbine Muguruza conquista per 7-5 un terzo set che poteva vincere la Kvitova che è stata in vantaggio 2-0 e 4-2, ma che la spagnola chiude, raggiungendo la semifinale di singolo a Singapore, dopo aver già conquistato quella di doppio. È la decima vittoria di Garbine, quest’anno, contro una top ten. La Kvitova ha giocato molto meglio del solito, ma non è riuscita a trarre vantaggio dai tre break che aveva imposto a Garbine nel terzo set. Non sono finite con la sconfitte di Flavia Pennetta, le Wta Finals di Singapore.

Oggi ci sono in cartellone altri due incontri per stabilire quali sono, oltre alla Sharapova e alla Radwanska, le altre due semifinaliste. Ora il match tra la Kerber e la Safarova definità le gerarchie del secondo girone.

 

Un bel match tra Muguruza e Kvitova

Si comincia, alle 7 di stamattina, con quello che potrebbe essere il match decisivo tra Garbine Muguruza (nella foto in apertura) e Petra Kvitova (nella foto qui sopra). Diretta tv su Supertennis, anche i streaming.

Le due tenniste giocano un primo set abbastanza equilibrato, con la Kvitova capace di rispondere ai colpi della spagnola. Fino al 3 a 3 le due provcedono di pari passo, poi l’equilibrio si rompe e la Muguruza chiude il primo set con un 6-4 che le consente di entrare in semifinale con la Sharapova e la Radwanska. Alla Muguruza, infatti, bastava vincere un set per andare avanti, la stessa situazione di ieri che la Pennetta non è riuscita a trasformare in realtà. La spagnola, più fredda in questo torneo, ci è riuscita subito.

Ma La Kvitova non si rassegna alla sconfitat e rovescia il punteggio nel secondo set, che conduce fin dall’inizio. La Muguruza nel nono game ha due occasioni favolose per metetre a segno un break decisivo, ma svaglia in modo clamoroso e il set finisce 6-4 per la ceca.

Garbine, prima del terzo set, chiama il suo coach per chiedere consigli: “Non devi essere passiva sul primo colpo”, le dice, ma la spagnola sembra indispettita.

Alle 9 la Kerber contro la Safarova, per completare il secondo girone.

 

La sconfitta di Falvia con la Sharapova

Finisce 7-5 il primo set tra la Sharapova e la Pennetta. Flavia poteva portarsi sul 4-1, ma ha avuto un passaggio a vuoto e la russa non l’ha perdonata.

Se Flavia non avesse perso la concentrazione, comunque, la partita era ancora da giocare, specie tenendo presente che alla brindisina bastava vincere un set per andare nelle semifinali.

Ma il secondo set della Pennetta è stato molto peggiore. Tutti gli stress di un anno le sono pombati addosso e anche la voglia di continuare con i tornei cinesi quando già non ne poteva più. Non ha calibrato bene, a nostro parere, le sue scelte. Anche per questo ha perso malamente il secondo set per 6-1 e non ha accettato neppure di restare in campo per ricevere un omaggio floreale degli organizzatori. Insiee alla Sharapova va in semifinale la polacca Agnieszka Radwanska, che ha battuto stamattina Simona Halep, gran favorita della vigilia.

aaaapennatweet

A quanto pare la carriera della Pennetta finisce con la sconfitta di Singapore. A meno che questo non la stimoli a cercare altre soddisfazioni, ma è molto difficile che accada. Ed è bene che non accada, se non vuole diluire troppo la grande e meritata vittoria degli Us Open.

Il Roland Garros, uno dei più famosi tornei del mondo, ha dedicato a Flavia un bel tweet con due foto sorridenti e il testo “Addio Flavia, perderemo il tuo spirito combattivo e il tuo sorriso” (nella foto che vedete).

 

I primi game tutti di Flavia

Pennetta-Sharapova 1-0 nel primo game del primo set di quella che potrebbe essere l’ultima partita di Flavia in un grande torneo. Ma la brindisina impone subito alla rusa un brak, le strappa il servizio ed è 1-0 per lei. E, subito dopo, Falvia – dimostrando una grande precisione nei colèi – si aggiudica anche la sua battuta: 2-0. Un buon inizio per l’italiana.

Ma nel terzo game, la Sharapova difende bene il suo servizio ed è 2-1. Ma nel quarto gioco Flavia mantiene facilmente il break di vantaggio, perché maria commette diversi errori: è 3-1 per la brindisina. La Pennetta nel quinto game ha due volte la possibilità di portarsi sul 4-1, ma un ace della Sharapova riporta il punteggio del game in parità e la russa poi si aggiudica il punto del 3-2. Va a servire Flavia per un sesto gioco che potrebbe essere decisivo per l’andamento del primo set. La Pennetta non molla nulla, il “falco” le dà anche ragione su una palla contestata dalla Sharapova, si aggiudica il servizio ed è 4-2, come dicevamo un punto importante. Ma anche la Sharapova ci tiene a restare a galla nel set, si porta subito sul 40-0, Flavia rimonta fino al 40-30, ma poi la russa si aggiudic ail punto del 4-3.

aaaledue

Anche l’ottavo game rappresneta un passaggio importante: Flavia al servizio. Ma la Pennetta, per la prima volta da quando è iniziata la partita, si disunisce, commette troppi errori e regala il 4 pari alla russa. Flavia,oltretutto, continua a parlare a inveire ad alta voce non si sa bene perché. Anche il nono game potrebbe essere della Pennetta, ma sul 40 pari, la Sharapova si porta avanti e conquista il 5-4. L’inerzia del set a questo punto è capovolta. Al servizio Flavia, che non può sbagliare e al cambio campo chiama il suo coach Salvador Navarro in soccorso. E l’aiuto serve, perché la brindisina ritrova il gioco dei primi game e conquista facilmente il 5 pari. Ma la Sharapova non smarrisce la sua battta: 6-5 per lei. Flavia va a battere per giocarsi il tie break.

Nella foto in basso le due attrici al centro del campo prima della partita.

 

 Un’altra sorpresa: la Radwanska ha battuto la Halep

Ancora una sorpresa dalle Wta Finals. Stamattina la Radwanska ha battuto la numero 2 al mondo e la numero di questo torneo in due set con il punteggio di 7-6, 6-1, in un’ora e tre quarti di gioco, La polacca è ancora in corsa per la qualificazione, la rumena è fuori.

A Falvia basta vincere un set

Ora a Flavia Pennetta basterà vincere anche un solo set con la Sharapova per andare in semifinale e far parte delle prime 4 al mondo. La russa è già qualificata pe rle semifinale con due vittorie su due partite giocate finora. Ma le conviene giocare per eliminare Flavia, perché è quella che negli utlimi tempi l’ha battuta di più.

Torna in campo alle 12,30 Flavia Pennetta a Singapore per la sua terza partita di queste finali: finora una vinta e una persa. Oggi deve affrontare un match di grande livello.  La sfida tra la Pennetta e ha Sharapova dirà una parola decisiva sulla classifica del primo girone. La partita sarà trasmessa in diretta (anche streaming) su Supertennis.tv.

aaaasharap

Una partita storica

Tra l’italiana e la russa sarà, comunque, una partita storica. O Flavia andrà in semifinale, centrando un altro primato nella sua ricca carriera o perché sarà l’ultimo incontro della carriera della brindisina, che ha annunciato il ritiro dall’attività agonistica proprio durante la premiazione della sua vittoria più bella e prestigiosa, il trionfo agli Us Open di Flushing Meadows.

 

I precedenti tra l’italiana e la siberiana

Diversamente da quanto si può pensare, è Flavia ad essere in vantaggio nei precedenti tra le due. La pugliese è in vantaggio per 3-2 sulla siberiana e ha vinto le ultime tre sfide, tutte disputate sul veloce, anche se all’aperto.

L’ultima quest’anno negli ottavi ad Indian Wells quando Flavia si è imposta per 6-2 al terzo set dopo aver perso il primo. Sarà una bella sfida, anche da vedere.

 

La Kvitova ha vinto ieri la sua prima partita

Petra Kvitova riesce a vincere la sua prima partita a Singapore. Accade nel derby ceco con Lucie Safarova. Petra si è aggiudica in due set, col punteggio di 7-5 7-5, in un’ora e 48 minuti di gioco, la partita contro Lucie.

aaaamuguruza

Alle 12,30 si gioca a l’altra partita di questo gruppo tra la spagnola Garbine Muguruza, favorita per la vittoria finale (nella foto qui sopra al cambio campo) e la tedesca Angelique Kerber.

Garbine ha vinto il primo set per 6-4. E si è aggiudicata anche il secondo con lo stesso punteggio. La Kerber non è mai riuscita ad impensierirla. Garbine comanda con 2 vittorie il secondo gruppo.

 

La vittoria di martedì della Shaparova

Porta a casa il primo set Maria Sharapova contro Simona Halep, nel secondo singolare della giornata del girone in cui giocano anche Pennetta e Radwanska. Il set si chiude sul 6-4 per la Sharapova. La Halep è stata costretta a inseguire fin dai primi game e, alla fine, ha perso il set. La russa ha continuato a picchiare anche all’inizio del secondo set. E si è portata in vantaggio per 3-0.

 

L’italiana e la russa di fronte giovedì mattina

Non fila tutto liscio ma Maria vince anche il secondo set per 6-4 e incontrerà Flavia Pennetta giovedì mattina. Il suo girone e quello di Flavia è ora riaperto. Possibili incroci molto complicati epr decidere chi va avanti. La vittoria è indispensabile per avere una certezza, ma tutti gli altri risultati sono frutto di complicate combinazioni di eventi.

aaaahalep

La Sharapova, infatti, è in testa e ha rimesso e in discussione il risultato finale del gruppo, perché neppure la Radwanska (che deve ancora incontrare la Halep, ella foto qui sopra) è matematicamente fuori gioco. L’unica certezza è che se giovedì Flavia riuscirà a battere in due set la Sharapova sarà la prima azzurra nella storia a centrare le semifinali al Masters. Ma – giova dirlo – la Sharapova guida il gruppo con due vittorie in due partite giocate a Singapore.

 

Gli scenari possibili dopo gli incontri di giovedì

Ecco, secondo, il sito della Federazione italiana tennis i possibili scenari:

– vincono Pennetta su Sharapova e Halep su Radwanska: tre giocatrici a quota 2 vittorie e una sconfitta. Decidono nell’ordine il quoziente set e il quoziente game.

Se la Pennetta batte in due set la Sharapova è qualificata alle semifinale a prescindere dal risultato dell’altra sfida.

– Vincono Pennetta su Sharapova e Radwanska su Halep: l’azzurra e la russa si qualificano alle semifinali come prima e seconda.

– Vincono Sharapova sul Pennetta e Halep su Radwanska: la russa e la rumena si qualificano alle semifinali come prima e seconda.

– Vincono Sharapova su Pennetta e Radwanska su Halep: tre giocatrici a quota 2 vittorie e una sconfitta. Decidono nell’ordine il quoziente set e il quoziente game.

Serena sarebbe incinta e pensa di smettere anche lei

Intanto in Estremo Oriente rimbalza la notizia che Serena Williams sarebbe incinta e che pensa anche lei di chiudere col tennis. Insomma un finale di stagione decisamente movimentato da un punto di vista sia sportivo che sentimentale.

Sharapova contro Halep

aaaasharapovahalep

 

Alle 12,30 in diretta su Supertennis (anche streaming) la partita tra le due vincitrici nel primo turno del girone: Simona Halep contro Maria Sharapova (nella foto, che mostra tutte le differenze fisiche, insieme in un’altra occasione). Sarà un bel vedere, per chi ama il tennis.

La Pennetta batte la Radwanska

Wta Finals di Singapore: Flavia Pennetta batte la Radwanska e si mentiene aperta la possibilità di andare ancora avanti. Troverà, giovedì, Maria Sharapova. Il secondo set finisce 6-4, Flavia poteva chiuderlo già sul 5-3 ma ha perso l’occasione, che però non si è lasciata sfuggire subito dopo. La partita finisce 7-6, 6-4. Flavia, dopo un iniziale sbandamento, ha giocato con grande lucidità e ha meritato la vittoria.

 

La sfida Pennetta-Radwanska

 

Oggi la Pennetta affronta la Radwanska. Il palio una vittoria decisiva pe ril prosieguo del torneo tra le migliori 8 del mondo (a parte Serena Williams che ha preferito non giocare più dopo gli Us Opne, almeno per quest’anno).

Dal 3-1 per la Radwanska al 3 a 3 con la Pennetta che riesce a rimontare. Riparte, nel primo set, la tennista polacca e si porta sul 5-3. Flavia ha perduto due volte il servizio in 7 game. Flavia sfrutta per una volta il servizio e recupera sul 4-5, chiama il suo coach Simon Navarro durante il cambio campo e torna sembra rinfrancata.

La tennista polacca serve per il set. Ma è Flavia a fermarla a due quindici dalla conquista del set: 5 a 5 e secondo controbreak per l’italiana. L’undicesimo game vede subito la Pennetta in vantaggio per 40-0. E raggiunge il 6-5, con sette punti consecutivi messi a segno. La brindisina è riuscita a cambiare l’inerzia della partita con grande tenacia e bravura. Sotto 5-4 e a un passo dal perdere il set, è riuscita a portarsi avanti mettendo in grande difficoltà la polacca. Ma il set non si chiude, perché la Radwanska si aggiudica a zero la sua battuta: 6 a 6 e tie break.

aaaapennabreak

Il tie break sul filo dell’equilibrio

Anche il tie break si gioca sul filo dell’equilibrio. Prima avanti la polacca, poi Flavia la raggiunge sul 3 a 3. Poi 4-3 Radwanska, ma con freddezza Pennetta si porta sul 4 pari e poi, sui suo  servzio, conquista il 5-4. Sbaglia la polacca: 6-4 per Flavia. Ma la brindisina ricambia subito dopo: a campo aperto sbaglia il possibile punto della vittoria. 6-5. Ma si rifà subito dopo: tie break vinto per 7-5. Il padre Oronzo scatenato in tribuna.

 

 

Dalle 8 la diretta su Supertennis

Stamattina alle 8 (diretta su Supertennis.tv, anche streaming) tornano in campo le due perdenti del primo girone nella prima giornata: Flavia Pennetta contro Agnieszka Radwanska. È un dentro o fuori, anche se a volte la formula del Masters permette di perdere due partite nel Round robin e di arrivare, comunque, alle semifinali. Ma è meglio vincere e Flavia lo sa bene.

L’anno scorso la Pennetta vinse il torneo di Indian Wells proprio contro la Radwanska con un secco 6-2, 6-1 (le due, nella foto di apertura sono insieme proprio alla premiazione del torneo Usa)

Ma quella di oggi è unaltra partita. E Flavia ha dimostrato, fin qui, di essere arrivata stanca a fine stagione.

 

La Muguruza liquida in due set la Safarova

Nella prima partita di ieri del secondo girone di Singapore, Garbine Muguruza, una delle maggiori candidate alla vittoria finale, ha liquidato in due set la Safarova. Molto scorrevole la vittoria nel primo set, che finisce 6-3, più complesso lo svolgimento del secondo che si chiude al tie break, dopo il 6 pari. La Muguruza si porta subito sul 3-0, pi la safarova rimonta, fino al 5-5, poi la spagnola chiude il tie break con un eloquente 7-4.

Il successo arride, comunque, a Garbine (nella foto qui sotto), apparsa molto in palla e abbastanza rilassata.

Ora, nel secondo girone, la partita tra la Kvitova e la Kerber si è conclusa con la sconfitta di Petra in un’ora e tre quarti. Angelique Kerber ha sconfitto per 6-2 7- 6 al tie break .

aaaaamugu

 

La sconfitta di Flavia all’esordio a Singapore

Flavia Pennetta, alla prima partita delle Wta Finals di Singapore, perde nettamente il primo set con Simona Halep: 6-0 e Flavia mai in partita.

Vediamo se la situazione per la brindisina migliora nel secondo set. La rumena è partita sparata per cercare di vendicare subito la sconfitta subita agli Us Open.

Nel secondo set Flavia regge la parità fino al 3 a 3. Poi, ai vantaggi, la Halep si aggiudica il 4-3 e il 5-3. Subito dopo Simona va a battere per aggiudicarsi il secondo set e la prima partita di queste Finals di Singapore. E infatti vince con un netto 6-0, 6-3, la sconfitta di New York è vendicata. Flavia inizia questo torneo con una sconfitta. Ma non è ancora finita, se la brindisina riesce a migliorarsi.

aaaaottocolorate

 

Pennetta-Halep le prime a scendere in campo

Saranno Flavia Pennetta e la temibile rumena Simona Halep, numero 2 della classifica mondiale, le prime a scendere in campo in singolare stamattina, domenica 25 ottobre, ( nel match che apre le Wta Finals, in programma fino al 1° novembre sul veloce indoor dello Sports Hub di Singapore. Appuntamento alle 8 italiane, diretta su Supertennis.tv, anche in streaming.

A seguire – ma non prima delle 12,30 italiane – l’altra sfida del Gruppo Rosso, quella tra la russa Maria Sharapova e la polacca Agnieszka Radwanska.

Non è facile il girone di Flavia, ma tra le otto migliori tenniste del mondo non è facile “pescare” le tre giuste. Partite facili non ce ne sono.

 

 

Pennetta-Halep: i precedenti

Sulla carta la partita di Flavia non è impossbile, anche se la Pennetta è sembrata abbasttanza appannata dopo la stroarinaria vittoria agli Us Open. Del resto Flavia ci teneva moltissimo a disputare queste Finals, quindi sarà concentrata.

L’azzurra è avanti per 4-1 nei precedenti. In questa stagione le due tenniste si sono affrontate in due occasioni: negli ottavi a Miami si è imposta la Halep, in semifinale a New York ha vinto la Pennetta.

Proprio a Flushing Meadows contro la ventiquattrenne di Constanta, Flavia ha giocato la partita perfetta, forse la migliore in carriera, ricevendo i complimenti anche dalla sua avversaria. Per la brindisina si tratta del debutto assoluto, a 33 anni, al Masters in singolare (in doppio ha vinto l’edizione del 2010 in coppia con l’argentina Gisela Dulko). Per la Halep è la seconda partecipazione: lo scorso anno è stata battuta soltanto in finale da Serena (da lei peraltro sconfitta seccamente nel Round robin).

aaaamuguruza

La Sharapova vince in tre set

Nello stesso girone di Flavia e Simona si è giocata la partita di Maria Sharapova che ha battuto per 4-6 6-3 6-4, in due ore e 47′, Agnieszka Radwanska, nel secondo singolare della prima giornata delle Wta Finals. Nel bilancio delle loro sfide, la ventottenne russa, numero 3 Wta (nella foto in basso) è ora in vantaggio per 13-2 sulla ventiseienne polacca, numero 6.

aaasharapova

Un montepremi ricchissimo

Il Wta Finals di Singapore è un torneo che sa ricompensare le otto aprtecipanti. Il montepremi è infatti di 7 milioni di dollari: in campo Simona Halep, Garbine Muguruza, Maria Sharapova, Petra Kvitova, Agnieszka Radwanska, Angelique Kerber, Flavia Pennetta e Lucie Safarova.

La Muguruza, la Kvitova, la Kerber e la Safavora fanno parte del seocndo gruppo, che sulla carta sembra leggermente più facile del primo. Nonostante i grandi nomi, una delle favorite più accreditate è la bella spagnola Muguruza (qui sopra insieme a Petra Kvitova, la bionda della foto, alla presentazione in abiti da sera).

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto