Papa Francesco oggi a Bologna: tutti gli eventi

È il giorno di papa Francesco a Bologna. Quella di Bergoglio è una visita pastorale in occasione del Congresso Eucaristico Diocesano. Oggi, domenica 1° ottobre si celebra, infatti, la “Domenica della Parola”, ovvero viene rinnovato “l’impegno per la diffusione, la conoscenza e l’approfondimento della Sacra Scrittura”.

L’arrivo in elicottero

La visita del Pontefice comincerà alle 10.30, quando l’elicottero atterrerà al parcheggio in via Mattei, davanti alla sede del quotidiano “Il Resto del Carlino”.

Da qui papa Francesco si recherà all’Hub regionale di via Mattei per un incontro con i migranti ospiti e con il personale. Alle 11.30 è in programma il trasferimento in Piazza Maggiore lungo le vie Mattei, Massarenti, San Vitale, Rizzoli, Piazza Re Enzo. In piazza aggiore c’è già il “tutto esaurito” con 5.000 persone prenotate.

Da piazza Maggiore al pranzo con i poveri

Alle 12 il Papa celebrerà l’Angelus in piazza Maggiore e al termine parteciperà al pranzo con i poveri nella Basilica di San Petronio, per poi incontrare i preti, i diaconi e i religiosi nella Cattedrale di San Pietro alle 14.30 e gli universitari in piazza San Domenico alle 15.30.

Alle 16.30 il Pontefice si recherà in auto allo stadio Dall’Ara percorrendo le vie Marsili, Urbana, Saragozza, De Coubertin, Andrea Costa, dello Sport. Lo attenderanno 45.000 persone, che hanno dovuto esibire la carta d’identità per preotarsi un posto. Al termine della Celebrazione Eucaristica allo stadio (che inizierà alle 17), il Santo Padre raggiungerà l’eliporto nel Centro Sportivo “Corticelli” di via Zoni per fare ritorno in Vaticano.

Come partecipare

Tutto esaurito in piazza Maggiore per l’Angelus. Nei giorni scorsi la Curia bolognese aveva predisposto un modulo on line per accreditarsi, ma i posti a disposizione sono andati esauriti in poco tempo.

C’è ancora posto per partecipare alla Messa che sarà celebrata allo stadio Dall’Ara. Per accreditarsi e ricevere il biglietto nominativo gratuito è necessario compilare il modulo on line.

A chi rivolgersi

Tutte le informazioni e gli aggiornamenti sono on line su www.1ottobre2017.it, ma sono attivi anche  il numero di telefono 051-6480738 e l’indirizzo email info@1ottobre2017.it.

Come cambia la mobilità

In occasione della visita di papa Francesco sono stati predisposti alcuni provvedimenti di traffico per rendere più efficaci le misure di sicurezza e per gestire l’arrivo dei fedeli. Il trasporto pubblico subirà numerose modifiche a partire da domani, sabato 30 settembre. Nelle giornate interessate, alle fermate della rete urbana, saranno affissi cartelli informativi riguardanti sia le deviazioni che le limitazioni di percorso, in particolare per la giornata di domenica.

I percorsi alternativi per raggiungere il Policlinico Sant’Orsola-Malpighi

Il Policlinico Sant’Orsola-Malpighi si trova al centro del percorso interessato dalla visita del Papa e per questo sono stati messi a punto alcuni percorsi alternativi da percorrere dall’una di notte di domenica 1 ottobre 2017 fino al tardo pomeriggio della stessa giornata. In questo arco di tempo, non sarà possibile accedere da via Massarenti al Pronto Soccorso Ostetrico Ginecologico (via Massarenti 13) e al Pronto Soccorso Pediatrico (via Massarenti 9/2). Inoltre, nello stesso periodo temporale non si potrà accedere al Pronto Soccorso Generale da via Albertoni-angolo via Massarenti.

Le ambulanze e gli utenti devono accedere ai tre Pronto Soccorso o da viale Ercolani 4 seguendo le indicazioni all’interno del Policlinico, oppure imboccare via Mazzini, via Primodì e via Albertoni in direzione Massarenti. Nella giornata di domenica 1 ottobre verrà sospesa la corsia preferenziale di via Mazzini da via Palagi ai viali in direzione centro e dunque la telecamera a protezione degli accessi rimarrà spenta. In questo modo via Mazzini si potrà imboccare non solo in direzione periferia ma anche in direzione centro.

Per chi proviene dalla zona nord della città è consigliato di imboccare la Tangenziale in direzione San Lazzaro fino all’uscita 11bis dalla quale si può raggiungere la via Emilia Levante e poi si può proseguire su via Mazzini.

Per chi arriva in auto

Conviene parcheggiare nelle aree di sosta servite dalle navette gratuite Tper con le quali, lasciata l’auto, si può raggiungere lo Stadio. In particolare, si tratta di tre delle aree sosta gestite da Bologna&Fiere Parking: il parcheggio Dozza (750 posti, si trova di fronte al Parco Nord, nell’area compresa tra via Stalingrado, via Ferrarese e rotonda Monti); il parcheggio Manifattura (250 posti auto, si trova in via della Manifattura, tra via Stalingrado e via Ferrarese); il parcheggio Costituzione (in Piazza della Costituzione). Inoltre, si potrà parcheggiare anche in via Stalingrado nel tratto dal ponte ferroviario della linea ferroviaria di cintura (lato nord) agli svincoli di accesso/uscita dalla tangenziale 7 e 7bis (lato sud). Il costo del parcheggio in tutte queste aree sarà di cinque euro e si pagherà agli operatori di Bologna&Fiere Parking che saranno in servizio sul posto. Tutti questi parcheggi saranno serviti dalla Navetta 2 di Tper, gratuita, attiva sul seguente percorso: Parcheggi Parco Nord, Manifattura, Costituzione – Stazione – Piazza dei Martiri. La navetta avrà corse ogni 7 minuti dalle 8 alle 12 circa e ogni 10 minuti dalle 12 alle 19 circa; dalle 19 alle 21.30 avrà corse ogni 8 minuti. In questa ultima fascia oraria le corse partiranno da via Tolmino e transiteranno per Piazza dei Martiri (via Amendola) e Stazione (viale Pietramellara). Per raggiungere lo Stadio, dalle fermate Stazione e Piazza dei Martiri sarà possibile prendere la Navetta 1, sempre gratuita, che concluderà la sua corsa in via Tolmino, a 700 metri dal Dall’Ara. La Navetta 1 collegherà la Stazione (Piazza Medaglie d’Oro) con Piazza dei Martiri e infine con via Tolmino, che si trova a circa 700 metri dallo Stadio: sarà attiva dalle 10 alle 16.30 circa ogni 7 minuti, sospesa sospesa dalle 16.30 alle 19 e di nuovo attiva dalle 19 alle 21.30 circa ogni 4 minuti.

Coloro che arrivano da Casalecchio possono usufruire del Parcheggio Unipol Arena, dal quale sarà possibile prendere la Navetta 3, sempre gratuita, che collegherà il parcheggio con via Don Sturzo/Funivia, fermata che si trova a circa 900 metri dallo Stadio Dall’Ara. La Navetta 3 sarà attiva dalle 9 alle 16.20 circa con corse ogni 10 minuti; sarà sospesa dalle 16.30 alle 19 e tornerà attiva dalle 19 alle 21.45 circa con corse ogni 7-8 minuti.

Parcheggi di Piazza Otto Agosto e Sferisterio chiusi al pubblico

Dalle 9 alle 21 di domenica 1° ottobre i parcheggi di Piazza Otto Agosto e dello Sferisterio saranno chiusi al pubblico. In particolare, il parcheggio di Piazza Otto Agosto sarà per la maggior parte riservato ai sacerdoti della Diocesi. Chi desidera comunque parcheggiare in Piazza Otto Agosto o allo Sferisterio può farlo entro le 9 di domenica mattina e può riprendere l’auto solo dopo le 21 della stessa giornata.

Treni straordinari

Trenitalia e Tper – in accordo con la Regione Emilia-Romagna – hanno predisposto un’offerta aggiuntiva a servizio in particolare dell’area metropolitana di Bologna. In particolare, Trenitalia offrirà nella giornata di domenica 1 ottobre 44 treni in più (alcuni in collaborazione con Tper) rispetto all’offerta disponibile sulle linee del territorio bolognese. I collegamenti potenziati sono quelli fra Bologna e Crevalcore, Bologna e Marzabotto/Porretta, Bologna e San Benedetto Val di Sambro/Prato, Bologna e San Pietro in Casale/Ferrara.

Inoltre, in ognuna delle direzioni di marcia, tre treni e un bus in più integreranno i servizi ordinari festivi della ferrovia Bologna-Vignola; due treni e un bus aggiuntivi sono stati introdotti sulla Bologna-Portomaggiore. Per favorire i collegamenti con la zona dello stadio per i fedeli che arriveranno in treno sarà disponibile la Navetta 1.

Azioni truffaldine

Sul sito dedicato alla giornata bolognese del Papa si segnala, infine, che “da taluni si utilizza il nome e il logo della Chiesa di Bologna per chiedere offerte in denaro per la prossima visita del Papa nella nostra città il 1° ottobre.
La Chiesa di Bologna non ha autorizzato nessuno a tale raccolta; ne diffida perciò gli autori e invita tutti alla vigilanza trattandosi di una azione a evidente carattere truffaldino”.

In guardia, quindi.

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto