Estate bollente, oggi bollino rosso in 8 città, domani in 18: tutte al Centro-Nord

Caldo e afa da bollino rosso per molte città italiane. Impazza un clima torrido e molto fastidioso, anche nelle ore notturne.

I meteorologi prevedono, infatti, notti tropicali mentre l’afa spinge i consumi di elettricità. Il bollettino delle ondate di calore del ministero della Salute segnala una escalation dei centri con allerta 3, la più alta, che entro doman – giovedì 2 agosto – saliranno a 18, tutti al Centro-Nord.

Il codice rosso del 1° agosto

Oggi, mercoledì 1° agosto, sarà codice rosso a Bolzano, Bologna, Campobasso, Firenze, Genova, Perugia, Pescara e Rieti.

Mentre il 2 agosto saliranno a 18 le città contrassegnate dall’allerta 3: Bolzano, Bologna, Brescia, Campobasso, Firenze, Frosinone, Genova, Latina, Milano, Perugia, Pescara, Rieti, Roma, Torino, Trieste, Venezia, Verona e Viterbo.

Anticiclone rovente per l’intera settimana

“L’anticiclone africano arroventerà l’Italia almeno per tutta la settimana – spiega il meteorologo di 3bmeteo.com Edoardo Ferrara – Ci attendono notti tropicali con minime anche di 25-27 gradi specie nei grandi centri urbani e lungo le coste”.

Per l’esperto non mancheranno “temporali di calore estivi, improvvisi, localizzati ma anche intensi su Alpi e Nord-Ovest, mentre da venerdì il rischio aumenterà al Sud”.

Il boom dei consumi da condizionatori

Il grande caldo e i condizionatori d’aria a tutta birra spingono al massimo i consumi di elettricità: hanno toccato il nuovo record di quest’anno a 56.400 MW. Secondo i grafici di Terna, il dato supera il precedente primato di 54.700 MW toccato il 28 febbraio in concomitanza con il grande gelo, ma resta ben al di sotto del picco storico di 60.500 MW raggiunto il 22 luglio del 2015.

Colpiti dal caldo torrido: le notizie del 31 luglio

Sono in arrivo giornate di caldo torrido, con varie città italiane contrassegnate dal bollino rosso secondo il bollettino pubblicato sul sito del ministero della Salute.

Fino al primo agosto, infatti, le città “bollenti” col bollino rosso aumenteranno di numero e mercoledì 2 agosto saranno in totale otto.

Ondate di calore per tre giorni consecutivi

Il bollino rosso indica il livello 3 di allerta, contrassegnato, spiega il ministero, da “ondata di calore” e “condizioni ad elevato rischio che persistono per 3 o più giorni consecutivi”.

Oggi, 31 luglio, bollino rosso per Bologna, Bolzano, Genova, Perugia e Pescara; domani, primo agosto, allerta 3 per Bologna, Bolzano, Campobasso, Firenze, Genova, Perugia, Pescara e Rieti.

La settimana più rovente dell’estate

Inizia la settimana più rovente dall’inizio dell’estate: l’intensa ondata di caldo interesserà tutta Italia almeno fino al primo weekend di agosto. Le regioni più calde saranno quelle del centro-nord e la Sardegna, con afa in aumento e temperature massime che potranno sfiorare i 38-40 gradi.

Nella morsa di caldo anche la sera

La morsa del caldo non darà tregua nemmeno la sera, con valori che anche all’alba faranno fatica a scendere sotto i 25 gradi in diverse località di mare e di pianura del centro-nord. “L’alta pressione porterà prevalenza di tempo soleggiato e caldo intenso in tutta Italia.

Le piogge in questa settimana saranno quindi davvero poche – spiegano i meteorologi del Centro Epson Meteo – limitate per lo più a qualche temporale di calore che nelle ore più calde del giorno potrebbe formarsi soprattutto sull’Appennino meridionale”.

Il termometro vicino ai 35 gradi

“Le regioni più direttamente coinvolte dal gran caldo saranno il Nord, il medio versante tirrenico e la Sardegna, tutte zone dove il termometro raggiungerà diffusamente valori vicini ai 35 gradi, ma con picchi intorno ai 38 gradi, specie nei fondovalle alpini, in Val Padana e nelle zone interne del Centro e della Sardegna”, spiegano ancora gli esperti.

“Farà caldo anche sulle regioni centrali adriatiche, al Sud e in Sicilia ma con valori di temperature e livelli di umidità più contenuti”.

Le città più calde oltre i 37 gradi

Le città più calde saranno Bologna, Verona, Firenze con temperature che potrebbero raggiungere o addirittura superare i 37 gradi per almeno 3-4 giorni consecutivi, ma anche Roma, Milano, Bolzano, Cagliari, Piacenza e Perugia con temperature massime intorno ai 36 gradi per più giorni consecutivi.

 

Le notizie del 30 luglio

Quella che si apre sarà la settimana più calda dell’estate. Le previsioni meteo sono concordi nel concentrarsi su una vasta area di alta pressione subtropicale sul Mediterraneo occidentale che sta investendo l’Italia con masse d’aria davvero molto calde. Secondo gli esperti di 3bmeteo.it, si registrano stabilmente ormai valori massimi pomeridiani superiori ai 35 gradi su pianure e fondovalle delle regioni centro-settentrionali, ma con locali picchi di 37-39 gradi sulle basse pianure lungo il Po tra Lombardia, Emilia Romagna, Veneto e su zone interne di Sardegna, Toscana, Umbria e Lazio. Importante, dunque, osservare una serie di precauzioni dell’Oms per proteggere la salute, soprattutto per bambini, anziani e soggetti a rischio.

Qualche grado in meno al Sud

“Complice la scarsa ventilazione e i valori medio-alti di umidità relativa nei bassi strati dell’atmosfera”, scrivono i meteorologi, “le temperature percepite supereranno ampiamente i 40 gradi in molte città del CentroNord. Qualche grado in meno – ma pur sempre caldo – lungo i settori del medio-basso versante Adriatico, aree interessate ancora da residua ventilazione dai quadranti settentrionali”.

Qualche temporale di calore

Per i prossimi giorni, secondo le previsioni, non ci sarà sollievo perché l’alta pressione subtropicale si rinforzerà ulteriormente a metà settimana, raggiungendo l’apice proprio tra mercoledì e venerdì, ma stante gli aggiornamenti modellistici odierni perdurerà almeno fino al weekend, salvo una tendenza a un aumento dei temporali di calore su Alpi orientali e Appennino centro-meridionale a partire da giovedì-venerdì. Maggiore variabilità al Sud anche nella seconda parte della settimana, in particolare tra Basilicata e rilievi interni di Calabria e Sicilia.

Nerone incalza con le ondate di calore, ma agosto sarà piovoso, le notizie del 29 luglio 2018

Luglio volge ormai al termine e pare finirà in grande stile, ovvero con una vera ondata di calore, forse la più forte dall’inizio dell’estate. E tutto lascia prevedere che agosto inizierà in linea. “L’anticiclone Nerone che accompagnerà luglio al suo tramonto potrebbe resistere fino all’inizio del prossimo mese che dunque partirebbe all’insegna del sole e del grande caldo”, avvertono gli esperti del sito IlMeteo.it. “ma attenzione, nonostante questa prossima fiammata africana sembrerebbe poter essere la più duratura, presto tutto è di nuovo destinato a cambiare”.

Episodi anche localmente violenti

La poca consistenza dell’anticiclone si farà sentire anche lungo l’Appennino centrale e meridionale, dove si potranno verificare dei rovesci o temporali a carattere sparso. Attenzione, perché i fenomeni, specialmente sulla Pianura padana, potrebbero risultare molto forti o localmente violenti, con grosse grandinate e nubifragi intensi o anche trombe d’aria.

“Mese alquanto piovoso”

“Le consuete perturbazioni atlantiche”, spiegano i meteorologi, “sarebbero ancora pronte a mettere in crisi l’alta pressione. È eccessivo dire che i temporali saranno all’ordine del giorno, ma le prospettive concordano nell’ipotizzare un mese alquanto piovoso, con precipitazioni abbondanti e sopra la norma, soprattutto sulle regioni centro-settentrionali dove potrebbe verificarsi un surplus pluviometrico. Al Sud, invece, dovrebbero esserci meno occasioni per le piogge grazie ad una maggiore protezione da parte dell’anticiclone”.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto