È agosto, parte la caccia ai libri di testo usati: provate a cercarli prima in libreria

Ridendo,mangiando e scherzando siamo già giunti ad agosto. Che disdetta. Chissà perché giugno e luglio passano sempre in un battito di ciglia mentre aprile e maggio sembrano eterni… bah.
Uno dei segnali che la scuola si avvicina sempre di più (ma non troppo per ora) è l’acquisto dei libri di testo. Come ogni anno tento di trovare i libri che mi servono usati.

Penso sia una cosa molto intelligente ed utile sia all’economia di casa, sia all’ambiente. Ovviamente non prendo quelli con le pagine tutte scarabocchiate o troppo evidenziate, ma so regolarmi e so qual è il limite di “evidenziatura” oltre al quale io non riesco più a studiarci su.
Ma come fare per trovare più libri di testo usati possibili, ma in ottime condizioni?
Innanzitutto premetto che spesso mi è capitato di trovare libri nuovi al prezzo dell’usato.

Questo perché vengono considerati usati dal momento dell’acquisto anche se sono ancora intonsi, e spesso succede di cambiare scuola ancora prima di averla iniziata, ma dopo aver già acquistato i libri. Quindi, anche se siete contro l’usato, il mio consiglio è quello di andare in ogni caso nelle librerie a fare un tentativo.
Esatto, nelle librerie. Nel caso non lo sapeste, esistono catene nazionali di librerie che si occupano di comprare da privati (anche riguardo a questo potete fare un pensiero) e vendere testi scolastici.

Un esempio sono “Ibs” e “Buffetti”. Oltre a queste, peró, nelle varie città spesso si trovano librerie e cartolerie locali che effettuano questo servizio, basta informarsi (“Bookstop” e “Libreria Nanni” sono una possibilità per quanto riguarda Bologna).

Il mio consiglio è quello di stampare la lista di libri presenti spesso sui siti delle varie scuole ed evidenziare i titoli di cui avete bisogno (nelle liste spesso sono presenti anche libri già acquistati l’anno precedente). Per farlo è necessario guardare ciò che è scritto nella colonna sotto la voce “da acquistare”.
Dopodiché iniziare a presentarsi in libreria ora e ripassare una seconda volta verso fine agosto.
Infine se il libro che vi propongono è molto rovinato, chiedete  se ve ne fanno vedere altri perché spesso ne hanno più copie.
Un’altra possibilità è quella di sentire da amici e ragazzi più grandi della vostra scuola. La mia per esempio ha un gruppo Facebook per la vendita e l’acquisto di testi scolastici. Dateci un occhio o addirittura proponete l’idea e create voi un gruppo per questo genere di cose.
Detto questo buona ricerca a tutti e buon agosto!

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto