Nastri d’Argento, a Taormina 8 premi a Dogman e 3 al Gatto in tangenziale

Miglior film, migliore regia, due migliori attori protagonisti, produzione, scenografia, sonoro, montaggio, casting director. Ai Nastri d’argento di Taormina 2018 è Dogman di Matteo Garrone a fare incetta dei riconoscimenti, assegnati ogni anno dal Sngci, il sindacato nazionale giornalisti cinematografici italiani.

Ma anche “Come un gatto in tangenziale”; commedia apparentemente leggera, si difende bene, ottenendo e Nastri.

Tre premi anche a Come un gatto in tangenziale

 

“Come un gatto in tangenziale” di Riccardo Milani la commedia dell’anno fa l’en plein ai Nastri d’Argento 2018 con un verdetto che vede vincitori anche i due protagonisti: Paola Cortellesi e Antonio Albanese che hanno ottenuto rispettivamente il premio come miglior attrice e attore di commedia.

Si tratta solo di un’anticipazione del sindacato dei Giornalisti Cinematografici (Sngci) sul verdetto finale dei Nastri d’Argento che saranno consegnati oggi al Teatro Antico di Taormina.

 

Tre Nastri d’Argento

“Il nostro Gatto – dice Milani – vince tre Nastri d’Argento e io sono felice e orgoglioso che dopo essere stato così apprezzato dal pubblico in sala, sia stato amato e sostenuto dai giornalisti cinematografici e critica. È quello che tento di fare ogni volta che giro un film – continua il regista – , raccontare con umorismo, contraddizioni e lacerazioni del nostro Paese, avendo sempre come riferimenti primari il pubblico e la qualità”.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto