Incidente mortale per Venus Williams: sarà a Wimbledon, già in passato denunciata

Lei è provata e il legale della tennista, Malcom Cunningham, ha dichiarato che “si è trattato di un incidente sfortunato. Venus ha espresso le sue più profonde condoglianze ai famigliari famiglia per la perdita del loro caro”. Ma già nel 2013, prima dello scontro mortale in cui è rimasta coinvolta, la Williams era stata denunciata.

I guai in passato

Lo aveva fatto sempre dalla polizia di Palm Beach Gardens, per aver guidato con la patente sospesa e due anni prima per non avere un’assicurazione valida. Insomma, non sembra mettersi al bene questa vicenda, anche se la ex numero 1 del mondo sarà a Wimbledon la prossima settimana.

“È passata con il rosso e ha ucciso un anziano”, le notizie del 30 giugno 2017

Vigilia di Wimbledon da incubo per la tennista Venus Williams. A quanto riportato il sito americano Tmz, la numero 10 del mondo è stata coinvolta lo scorso 9 giugno in un incidente costato la vita a un uomo di 78 anni, Jerome Barson (nella foto sotto con la moglie, Linda). La notizia è stata diffusa solo oggi e la ex numero uno del mondo sarebbe passata col semaforo rosso col suo Suv a un incrocio a Palm Beach Gardens, in Florida, urtando violentemente un’auto con a bordo due persone.

Le due versioni contrastanti

L’avvocato della Williams ha spiegato che la sua assistita viaggiava a bassa velocità ed è passata col semaforo verde. Diversa la versione che Tmz fornisce citando il verbale della polizia secondo cui la campionessa sarebbe passata col rosso provocando l’impatto in cui sono stati coinvolti i due anziani coniugi. L’uomo, ricoverato subito in ospedale, è deceduto due settimane più tardi, nei giorni scorsi.

La nota della tennista: “Nessuna indagine penale”

Al momento non è ancora chiara la posizione della Williams anche se un testimone confermerebbe la versione secondo cui la numero 10 del mondo è passata col rosso. In una nota l’entourage della tennista fa sapere che, al momento, non c’è alcuna indagine penale in corso a carico della Williams.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto