Saldi: oggi si parte, 10 consigli per non farsi fregare

Si parte oggi, sabato 1° luglio. Manca pochissimo ormai all’inizio dei saldi estivi che, da Nord a Sud, riguarderanno tutto il Paese e la consueta e immancabile corsa agli acquisti di abiti, scarpe e (non solo) accessori sarà diversa, con calendari variabili da Regione a Regione, sarà la durata degli sconti.

Fino a quando durano

Nella maggior parte delle regioni si va avanti fino al 30 agosto, come nel caso della Lombardia, mentre a Roma stop dopo 6 settimane, a metà del mese prossimo. In altre città, tra cui Bolzano, c’è tempo fino al 12 agosto mentre in Friuli Venezia Giulia arriveranno fino al 30 settembre.

Come scegliere il capo giusto

Ma come fare per scegliere il capo giusto e non incappare in fregature? Ecco alcune dritte, sempre valide:

  • Confronta il cartellino del prezzo vecchio con quello ribassato: se hai dubbi, chiedi chiarimenti al negoziante.
  • Prova sempre i vestiti: il cambio potrebbe essere a discrezione del commerciante. Chiedi quindi se è consentito effettuare un cambio e quanti giorni ci sono per farlo.
  • Evita di acquistare capi che non abbiano due etichette (quella di composizione e quella di manutenzione).
  • Fai attenzione che la merce in saldo sia quella stagionale: la legge prevede, infatti, che i saldi non riguardino tutti i prodotti ma solo quelli di carattere stagionale.
  • Ricorda che i prezzi esposti vincolano il venditore: se alla cassa viene praticato un prezzo o uno sconto diverso da quello indicato, fallo notare.
  • La garanzia vale per due anni dall’acquisto. Attenzione agli scontrini, che sbiadiscono dopo qualche mese: fotocopiali per averli pronti al momento opportuno.
  • Un negoziante convenzionato con carta di credito è tenuto ad accettarla sempre, anche durante i saldi, senza aumentare il prezzo per pagamenti effettuati con la carta.
Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto