1° maggio: supermercati e negozi aperti città per città

Sono rare le serrande abbassate per il 1° maggio, quando buona parte dei commerciali saranno aperti. Non accade tuttavia con Ikea che annuncia la chiusura e lo stesso fa Decathlon. Ma sono quasi mosche bianche.

Cooperative chiuse, non stop per il 1° maggio

In prima fila tra chi dirà stop alla spesa nella giornata dedicata ai lavoratori ci sono Coop, Conad ed Esselunga. A questi si aggiunge la catena di Famila mentre i punti vendita Bennet e Auchan saranno aperti il 1° maggio (per la maggior parte l’orario coprirà tutto il giorno e in molti casi sarà uno non stop).

Le eccezioni di Carrefour e Pam

Nelle principali città – Milano, Torino, Bologna, Venezia, Firenze, Roma e Palermo – i consumatori possono contare sulle aperture di diversi negozi, super e iper inclusi. Per il 1° maggio, dunque, saranno aperti Carrefour e Pam. Eccezioni che si ripetono ormai da qualche anno e che hanno fatto salire lo scontro con le rappresentanze sindacali.

Torino e provincia

A Torino Outlet Village sarà aperto alle 10 alle 21. Sempre nel capoluogo piemontese orario continuato per Area 12 Shopping Center, Piramid, Retail Park Rivalta e Sole d’Oro. In città i punti vendita più piccoli, quelli sotto insegne come Penny, Crai, Ld Market e Md discount faranno mezza giornata, chiudendo tra mezzogiorno e le 13.

La scelta a Milano

Ampia scelta di centri commerciali anche a Milano e provincia, dove, oltre alle insegne che hanno confermato l’apertura, saranno accessibili anche Il gigante, PiazzaLodi, l’Iper e Conad. Come nel caso di Torino, anche nel capoluogo lombardo i consumatori potranno contare sull’apertura mattutina dei punti vendita in centro città.

Nel Bolognese

Aperto l’outlet di Castel Guelfo, in provincia di Bologna, dalle 10 alle 20 e sempre nel capoluogo emiliano il Carrefour 24 Ore di via Don Luigi Sturzo 37/39 e di Porta Castiglione. Sempre nel Bolognese, aperti la Meridiana di Casalecchio di Reno e Meraville.

Venezia e Mestre

Negozi aperti anche Venezia e Mestre. Serrande alzate alla Nave de Vero (fa eccezione solo la Coop) aprirà dalle 10 alle 21 e il Valecenter di Marcon (9-21). Le Barche di Mestre osserveranno come orario la fascia 9-20 mentre l’Auchan di Zelarino quella che va dalle 9-20.30. Orario 10-20 per l’outlet di Noventa di Piave mentre quasi tutto aperto in provincia di Verona e di Vicenza.

Anche gli outlet nel Fiorentino

A Firenze e provincia non chiudono gli outlet della zona e lo stesso accade per i centri commerciali La pieve, I gigli e Lastra a Signa. Aperti i punti vendita anche delle insegne che non osservano la giornata di chiusura e i punti vendita cittadini, per lo più però per mezza giornata.

Serrande alzate a Roma

Giornata full time a Roma e provincia per i molti super e ipermercati. Tra questi, chi non può fare a meno dello shopping nel giorno della Festa dei Lavoratori può scegliere tra La Romanina, Le Ciliegie, Bufalotta, CinecittàDue, Stazione Termini, Tor Vergata, The Village, Domus, Galleria Alberto Sordi e Shopping Center Tuscolana.

Napoli e Campania

Nessun problema per lo shopping a Napoli, dove i centri Vulcano buono, Nuovo fiore, La cartiera e San Paolo saranno aperti tutto i giorno. Lo stesso accade per gli altri centri commerciali della Campania. In città gli orari di chiusura sono anticipati tra le 13 e le 14.30.

Centri storici delle città aperti per ferie

Chi invece ha in programma un giro per i centri storici dei capoluoghi, complice anche un aumento dei turisti, potrà contare il 1° maggio sull’apertura dei negozi, dei ristoranti e delle catene, soprattutto quelle di abbigliamento e di telefonia. Anche in questo caso il braccio di ferro con i sindacati è storia che si ripete, ma finora non ha portato a una soluzione, dato che sono molte le aziende che hanno garantito l’apertura, così come gli outlet, soprattutto del Centro-Nord.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto