Masterchef: cucinò piccione in tv, la procura chiede l’archiviazione per Cracco

Sembra destinata a finire in nulla la denuncia presentata da un associazione animalista, l’Aidaa, contro Carlo Cracco che lo scorso febbraio, durante una puntata di Masterchef, aveva cucinato un piccione. La procura di Milano, infatti, ha chiesto l’archiviazione del procedimento perché la normativa tutela il piccione selvatico e non quello d’allevamento.

Masterchef: “Ha cucinato carne di piccione”, denunciato Carlo Cracco, le notizie del 29 febbraio 2016

Denunciato per cucinato, per di più in diretta televisiva, un piatto a base di carne di piccione. Accade allo chef Carlo Cracco e a lui viene contestata la “violazione della legge in materia di tutela di fauna selvatica e in particolare dei piccioni”. A farlo è l’Associazione difesa animali che, attraverso il suo presidente, Lorenzo Croce (nella foto sotto), ha presentato un esposto alla procura della Repubblica di Milano.

aaaanimalista

“Non potevamo far finta di non vedere”

“Il fatto che vada in tv a presentare un piatto a base di carne di piccione”, sottolinea Croce, “che è un animale protetto dalla legge nazionale ed europea, rappresenta un reato penalmente rilevante che non potevamo far finta di non vedere”. La puntata “incriminata” è quella di Masterchef andata in onde il 14 gennaio 2016 su Sky 1 Hd.

“Ha istigato altri a fare lo stesso”

“In merito al filmato” della trasmissione, aggiunge ancora il presidente dell’associazione animalista, “intendo denunciato il signor Cracco Carlo per istigazione a delinquere avendo lo stesso con la diffusione di tale filmato criminoso istigato altri cittadini a compiere tali crimini in violazione delle normative europee e nazionali a tutela della fauna selvatica”.

Le tutele ai piccioni selvativi

I piccioni selvatici, in base alla legge, “non possono essere né catturati, né avvelenati, né sterminati né tantomeno uccisi o allevati a scopo culinario essendo fauna protetta dalla legge”.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto