Uomini con mogli giovani vivono più a lungo: lo dicono le statistiche

Un uomo che sposa una donna più giovane vive più a lungo, ma lo stesso non vale per le donne più anziane. Lo scrive il quotidiano britannico The Guardian riprendendo uno studio del demografo tedesco Sven Drefahl secondo cui, tra il 1990 e il 2005 una donna danese di 50 anni o più, sposata con un uomo di circa 16 anni più giovane di lei, aveva il 40% in più di probabilità di morire entro la fine del 2005, rispetto a una donna della sua età sposata con un uomo degli stessi anni.

La ragione sta nella cura e nel benessere

Per contro, riporta l’Adnkronos, un uomo di 50 anni nello stesso arco di tempo aveva il 4% in meno di probabilità di morire di un cinquantenne sposato con una donna della stessa età. Avere un coniuge più giovane significa principalmente dover tenere perennemente il passo con un livello di benessere e salute migliore del proprio. E, a quanto riporta la ricerca, anche assicurarsi delle cure più attive quando si invecchierà.

Inspiegabile il caso delle donne più anziane

In teoria, i vantaggi dell’essere sposati con qualcuno più giovane si dovrebbero applicare ad entrambi i sessi. Inspiegabile, quindi, il caso delle donne più attempate. Un’eccezione c’è, però, anche per gli uomini: quelli con mogli più giovani, ma molto ricchi vedono la propria durata della vita abbassarsi drasticamente, dal 4% in più di probabilità di sopravvivere si scende al 5% in più di probabilità di morire.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto