Botti di Capodanno, migliora il bilancio: 35 feriti a Napoli, 8 auto incendiate a Fiumicino

Migliore del solito il bilancio dei botti di Capodanno, anche se molte sofferenze e diversi danni si potrebbero ancora evitare con un atteggiamento più rispettoso di se stesso e degli altri.

Comunque esaminiamo i dettagli.

Trentacinque persone sono rimaste ferite per lo scoppio di botti durante i festeggiamenti per il Capodanno tra Napoli e provincia. Il più piccolo ha solo 8 anni ed è ferito alla mano destra per lo scoppio di un petardo. Complessivamente il numero di feriti è in calo rispetto allo scorso anno, quando il bilancio fu di 46 persone.

In tutto a Napoli città sono state 22 le persone ferite per lo scoppio di botti e 13 in provincia. Un 23enne ha perso due dita della mano destra mentre un 27enne di Castel Volturno rischia di perdere l’occhio destro. Un 52enne di Casavatore è stato ricoverato per lesioni al braccio e alla nuca, mentre un 49enne di Portici ha riportato ustioni su diverse parti del corpo.

Ragazzi sparano in aria, ferito un dodicenne a Napoli 

Per festeggiare l’arrivo del nuovo anno hanno sparato in aria colpi di arma da fuoco e un ragazzo di 12 anni è stato colpito alla gamba, in maniera non grave, mentre era affacciato al balcone. E’ accaduto poco prima della mezzanotte a San Giovanni Barra, alla periferia di Napoli. A sparare sarebbe stato un gruppo di ragazzini, a bordo di alcune moto.

6 persone ferite nel salernitano

Nel salernitano sei persone sono rimaste ferite per i botti di fine anno. Una 52enne ha riportato ferite ed escoriazioni sul volto e sul corpo per l’esplosione di un petardo sul davanzale della finestra della propria abitazione, i cui vetri sono andati in frantumi. Un’altra donna di 50 anni ha riportato un trauma all’orecchio destro; ne avrà per sette giorni. Stessa prognosi per un giovane di 25 anni. Trenta giorni di prognosi invece per due uomini intorno alla trentina.

Esplode bomba carta a Torino, 4 feriti

Durante i festeggiamenti della notte di San Silvestro, a Torino, intorno a mezzanotte, ignoti hanno innescato una bomba carta. L’esplosione ha generato un’onda d’urto danneggiando parzialmente quattro auto e causando la rottura di vetri delle finestre di trenta abitazioni circostanti, le cui schegge hanno ferito quattro persone. Sono state trovate altre dodici bombe carta di fattura artigianale.

In fiamme 8 auto in parcheggio a Fiumicino

All’ingresso della città di Fiumicino (Roma), sulla via Portuensetto, otto automobili sono rimaste danneggiato da un rogo in un parcheggio ParkingGo. Si ipotizza che le fiamme si siano originare da un fuoco d’artificio sparato per festeggiare il nuovo anno. Sul posto, per domare il rogo ed evitare che si espandesse ad altre delle numerose vetture presenti nel parcheggio, sono intervenuti i volontari della protezione civile ed i vigili del fuoco.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto